JJ11_linus

A Natale siamo tutti migliori

di Elisa Panto

Abbiamo incontrato Linus, uno dei più noti conduttori radiofonici e direttore artistico di Radio Deejay, durante una delle sue pause (poche) tra lavoro e allenamenti.

 

  • Per rompere il ghiaccio. Perché hai scelto il nome Linus?
    Il mio vero nome è Pasquale (come mio nonno, ovviamente…) ma da bambino mi hanno sempre chiamato “Linuccio”. Nel 68/69, avevo più o meno dodici anni, ci fu il boom dei Peanuts e un mio professore delle medie mi ribattezzò così.
  • Musica. Cosa salvi della musica dei giorni nostri e cosa rimpiangi di quella del passato?
    Di quella di questo momento ahimè pochissimo, ed è la prima volta che mi capita di pensarlo. Sembra che se ne faccia solo per teenager o quasi. Ma credo sia un problema della musica pop come forma d’arte, è così limitata che la paura del “già sentito” sta paralizzando un po’ tutto.
  • Comunicazione. “Oggi siamo connessi con il mondo ma paradossalmente più soli, isolati con i nostri smartphone.” C’è del vero in questa affermazione?
    Verissimo, non vero. La cosa triste è che come sempre finiamo per usare gli strumenti che inventiamo per scopi opposti rispetto a quelli per cui sono stati creati. Internet doveva aprirci la mente e allargare le nostre conoscenze e invece ci sta trasformando in dei primitivi, pigri, allineati e inquadrati.
  • Appassionato di sport, la corsa sappiamo essere il tuo grande amore. Cosa si impara correndo?
    Si impara a soffrire, che già non è poco. Si impara a tirar fuori il meglio da noi stessi. E si impara a conoscersi, prima il nostro corpo, attraverso i mille inevitabili acciacchi, e poi noi stessi, specie se si corre in solitudine.
  • Dicono di te. Un pregio che ti contraddistingue e un difetto che ti rimproverano.
    Pregio e difetto coincidono: sono troppo esigente. Per fortuna lo sono anche con me stesso, e questo sul lavoro mi serve per dare almeno il buon esempio. Anche se forse il mio vero difetto è di essere un po’ avaro di complimenti. Però, di nuovo, lo sono anche con me stesso.
  • La tua giornata tipo?
    Sveglia alle 6,45, colazione e lettura giornali. Poi stretching per almeno venti minuti. In radio alle 8,30, in onda dalle 10 fino alle 12. In ufficio fino alle 17, più o meno, poi allenamento. Esco di rado alla sera, preferisco guardare un film o una serie. L’ultima cosa è la passeggiata con Ilde, il mio labrador.
  • Che consiglio ti senti di dare ai ragazzi?
    Di non cadere nel tranello del “voglio un lavoro che mi piace”. E’ così che vi fanno sprecare anni e soldi in quegli inutili (non sempre, ovviamente, ma quasi) corsi post universitari. Siate pratici!
  • Sei stato più volte a Jesolo, cosa ti piace di questa località? 
    Ho solo bei ricordi di Jesolo, ci sono stato in vacanza da bambino, poi mille volte in discoteca e un paio di volte ai tempi del Festivalbar. Me lo ricordo sempre come un posto ben tenuto, vivace, pieno di vita e di verde.
  • È quasi Natale, ti piace questo periodo dell’anno?
    Adoro il Natale, in maniera infantile. Mi piace l’illusione che tutto e tutti per un momento possiamo essere migliori, più uniti. Per questo c’è la nostra canzone di Natale, che ormai è pronta ed è bellissima. Chissà, per una volta magari, non direte “era meglio quella di prima”! Auguri a tutti!

BIOGRAFIA

Pasquale Di Molfetta, in arte Linus, nasce il 30 ottobre 1957 a Foligno. Il 18 aprile 1976 debutta a Milano come conduttore radiofonico in una delle piccole radio private nate in quel periodo e nell’84 arriva a Radio Deejay.
Pochi mesi dopo debutta in televisione con Deejay Television. Nel ‘91 nasce Deejay Chiama Italia, il programma radiofonico del mattino che ancora adesso rappresenta il centro del mondo di Linus.
Alla fine del ’94 Linus diventa il Direttore Artistico di Radio Deejay e dal 2007 diventa il responsabile dell’intero settore radiofonico del Gruppo L’Espresso. Nel 2009 assume la direzione artistica del canale televisivo Deejay Tv.
In questi anni pubblica tre libri: Linus Chiama Italia, E qualcosa rimane e Qualcuno con cui giocare. A settembre 2010 esce Parli sempre di corsa, dove Linus racconta come è nata la sua grande passione per la corsa. Attualmente Linus è in onda con Deejay Chiama Italia e Deejay Training Center, con Stefano Baldini e Davide Cassani.

TOP
JJ31

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.