JJ13_piste ciclabili_jesolo_Sile_Via Cristo Re

Da piazza Brescia alla scoperta del Sile

di Alessio Conforti

Bicicletta, zainetto in spalla e una macchina fotografica. Va bene anche un telefono cellulare, vista la tecnologia che sempre di più, al giorno d’oggi, ci assiste. Sono questi gli ingredienti giusti per andare a scoprire un territorio che difficilmente, se non da certe prospettive, può essere raccontato. Jesolo vanta la bellezza di molti km di piste ciclabili e in questo primo appuntamento vi parliamo del percorso “terracqueo”. Si parte da piazza Brescia, cuore della città, e si vanno a esplorare suoni e paesaggi colorati che disegnano, a nostro modo di vedere, un mondo da favola. 

Muovendoci in direzione del Faro, percorrendo la centralissima via Bafile, si arriva in piazza Mazzini e da lì si volta a destra, uscendo dalla principale e seguendo via Aleardi, un’arteria che dopo tre rotonde, pedalando alle spalle del mare, conduce alla zona industriale. Davanti a noi, continuando sempre dritti, si giunge a un bivio e si entra in via La Bassa Nuova: la strada che costeggia il fiume Sile e che ci porterà alla scoperta delle bellezze fluviali. 

Imboccando il percorso a destra, ci si addentra in un lungo tragitto dove a dominare è la natura più incontaminata. Flora e fauna qui si incontrano regalando suoni e luci di un tempo che sembra essersi fermato. Il percorso procede a pari passo con il fiume fino a Jesolo Paese, dove si può rientrare lungo la viabilità ordinaria e rimettersi nel percorso opposto al fiume grazie a via Sant’Antonio (nei pressi del Municipio) e poi via Cristo Re. Questa tratta di ritorno vi regalerà prospettive nuove rispetto alle pedalate precedenti. Alla vostra destra, infatti, vi si aprirà la Laguna di Venezia, mentre alla sinistra lo splendore del Sile. Lungo la strada anche alcuni reperti storici da poter vedere da vicino, come per esempio la chiesa del “Cristo dei Salsi” (1591). 

La direttrice continua costeggiando il fiume fino alle porte del Cavallino, da dove a piedi e con bici a seguito, si può attraversare il ponte e tornare verso piazza Mazzini lungo via Roma Destra, svoltando a sinistra e tornado su via La Bassa Nuova per terminare un tour davvero mozzafiato. Non resta che provare per credere. 

Ovviamente con l’immancabile due ruote, macchina fotografica o telefonino. Dotandosi però di buona memoria di archiviazione digitale. Perché gli scatti, ve lo assicuriamo, saranno irrinunciabili.

TOP
JJ31

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.