JJ29_made in italy

Un pecorino a rischio di estinzione

L’Italia potrebbe essere definita anche come la penisola dei formaggi. In qualunque regione ti trovi potresti conoscere allevatori di bestiame da formaggio, come mucche, pecore o capre. Ogni città ha i suoi formaggi tipici, ogni microzona all’interno delle singole regioni dispone di tecniche di lavorazione differenti, tramandate da generazioni; il latte assume un sapore e un profumo diverso a seconda degli alimenti di cui gli animali si nutrono e dell’ambiente in cui nascono e vivono. I formaggi sono una vera e propria magia, scoperti migliaia di anni fa quasi per caso, e diventati un vero e proprio must per gli amanti del buon cibo. Oggi andiamo in Sardegna, per scoprire un antico formaggio, un pecorino che oggi viene prodotto soltanto in una città e commercializzato da una sola azienda: si tratta della “Fresa di Ittiri”. Il pecorino “Fresa di Ittiri” è un formaggio sardo dalla tradizione centenaria. La sua peculiarità principale sta nella sua forma e nel metodo di produzione: un tempo veniva realizzato in piena estate, quando le pecore erano libere di pascolare e produrre grandi quantità di latte; il problema che si veniva a presentare ai pastori tuttavia era che, per via delle alte temperature, le forme di formaggio erano solite gonfiarsi. Le donne sarde allora, ingegnose e intraprendenti, iniziarono a pressare con pietre e mattoni le forme per evitare i rigonfiamenti, conferendo alla Fresa la caratteristica forma schiacciata.

LA FRESA DI ITTIRI

La “Fresa di Ittiri” è un pecorino sardo anomalo, essendo di per sé dolce e delicato al palato. La tradizione sarda lo vuole accompagnato da pane e verdure di stagione. Oggi i pastori dell’Azienda Agricola Canu producono ancora questo magnifico formaggio ad Ittiri, una piccola cittadina sarda, utilizzando solo il latte crudo delle loro pecore. Sei curioso di assaggiare la “Fresa di Ittiri” e altre rare specialità tipiche d’Italia? 

Allora vai su www.gustatium.it e ordinale con un semplice click!

 

TOP
JJ31

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.