JJ17_Piste Ciclabili_riviera piave

Riviera Piave, quando la bellezza sopravvive ai decenni

di Alessio Conforti

Un fiume, una storia, mille emozioni. Il corso del Piave rappresenta una testimonianza ricca di spunti e paesaggi da ammirare. Il “Percorso Rosa”, che abbiamo scelto per voi, consente di seguire il tragitto acqueo dalla foce, partendo da Cortellazzo e pedalando attraverso una ricca pista ciclabile in direzione Eraclea. Una tratta che giunge fino a Musile di Piave grazie a un semplice percorso appositamente realizzato per far emergere tutte le peculiarità di questo splendido territorio. La natura, costeggiando il flusso d’acqua sacro alla Patria, regna incontrastata, arricchita da una distesa blu sopravvissuta al passare dei decenni e alle vicissitudini del conflitto bellico. A regnare è ora la pace e il suono dell’acqua, che scorre verso il mare con una cadenza ritmica invidiabile. Arrivati a Musile e oltrepassato il noto Ponte della Vittoria, si può ritornare a Jesolo passando per San Donà di Piave, battendo la regionale 53 verso Isiata e poi per le località Ca’ Turcata, Ponte Crepaldo e infine Eraclea. Arrivati al ponte si vira a sinistra prima di oltrepassarlo, pedalando verso via Anafesto, che poi diventa via Murazzetta. Sarà proprio quest’ultima ad accompagnarvi, dritti dritti, al famoso “Ponte delle Barche” di via Massaua: il valico che per magia vi farà tornare a Cortellazzo, punto di partenza del nostro tour alla scoperta del magico mondo del fiume Piave.

TOP
JJ31

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.