JJ14_scoperte incantevoli_jesolo_piazza 1 Maggio_fontata_manufatti antichi

Manufatti antichi, ma non lo sembrano affatto

di Manuel Pavanello

Per tutti gli Jesolani uno dei cuori della città è Jesolo Centro, intendendo con questa dicitura quasi abusata piazza 1° Maggio. La piazza attuale è un’area percorribile da pedoni in cui si svolgono alcune manifestazioni cittadine; non mancano alcune attività locali legate alla ristorazione o ai servizi per chiunque passi di lì. Talvolta, questa piazza è anche stata lo scenario per l’esposizione di opere artistiche di privati all’aria aperta. Sembra impossibile, ma avreste mai scommesso che anche qui si trovano ben tre antichi reperti a ciel sereno 24 ore al giorno, tutti i giorni?

Collocati all’aperto, senza alcuna teca protettiva, questi manufatti sono segnalati in modo discreto da una semplice targhetta che li identifica e che li colloca nel tempo.

Partiamo dal reperto meno antico e anche meno appariscente: si tratta di un frammento di architrave proveniente dalla seicentesca Chiesa di Cavazuccherina (l’antica Jesolo), collocata in origine in piazzetta Fanti del Mare, risalente al XVII secolo. 400 anni sono tanti, ma piazza 1° Maggio ha sorprese anche migliori.

Difatti, sono presenti anche altri due manufatti, stavolta risalenti addirittura al VII secolo, e sono i resti di due colonne della basilica di Santa Maria Maggiore nell’area archeologica delle Antiche Mura. Hanno 1.300 anni, ma non li dimostrano affatto.

Naturalmente, ci auguriamo che queste testimonianze del passato della città siano valorizzate al meglio, magari allestendo una protezione adeguata contro gli agenti atmosferici a cui questi reperti sono sottoposti di continuo.

Jesolo ha un passato tutto da visitare!

TOP
Jesolo journal Aprile 2022

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.