JJ26_meteoclari

L’importanza delle allerte meteo

Il 23 marzo scorso si è celebrata la giornata mondiale della meteorologia, quest’anno la tematica affrontata ha riguardato le allerta meteo. L’acronimo P.P.C. (prevedere – prevenire – conoscere) è imprescindibile per evitare, nel miglior modo possibile, eventuali danni non solo materiali. 

Definire gli scenari di rischio e poter adottare la dovuta prevenzione per ridurli, conoscendo il territorio in cui si vive, è di vitale importanza. Questi sono alcuni degli accorgimenti che ogni comune italiano dovrebbe adottare, unitamente alla protezione civile, con il cosiddetto piano delle emergenze disciplinato dalla legge nr. 1/2018; e non è tutto, perché ogni cittadino ha il dovere di conoscere il proprio territorio e sapere cosa fare autonomamente e preventivamente per evitare rischi, soprattutto nell’assumere comportamenti incauti. Ognuno di noi dovrebbe custodire la memoria nei modi e nei luoghi, e ricordare la storia grazie all’esperienza. È importante altresì la comunicazione, che deve risultare efficace, capillare ed essere semplice. L’emissione dell’allerta dev’essere diretta, con un linguaggio tecnico-scientifico d’impatto immediato e per l’appunto semplice. Ecco perché negli ultimi anni sono stati adoperati i colori giallo, arancio e rosso a seconda della gravità. Purtroppo il cambiamento climatico, con il conseguente rialzo termico già arrivato a +1,5°, aumenterà la frequenza di eventi estremi nei prossimi anni. 

Per tale motivo dobbiamo farci trovare pronti ma soprattutto fare qualcosa tutti insieme per stabilizzare il continuo innalzarsi della temperatura media; nel nostro piccolo, grazie a comportamenti più responsabili, potremmo prenderci cura dell’ambiente. 

Per quanto riguarda le allerte meteo, Meteoclari ha istituito un servizio Broadcast su whatsapp, al fine di avvisare nel più breve tempo possibile tutti gli utenti su eventuali rischi e pericoli, perché l’auto-protezione è lo strumento più efficace per garantire la propria sicurezza, soprattutto in caso di eventi repentini.

 

LO SAPEVI CHE…  L’ARCOBALENO

È iniziata la stagione dell’arcobaleno. Il principio base della sua formazione è quello della rifrazione della luce: i raggi solari, attraversando le gocce d’acqua che restano sospese nell’aria dopo un temporale, sono scomposti nei singoli colori che li compongono. Da ogni goccia escono sette raggi corrispondenti ai sette colori dell’iride (rosso, arancione, giallo, verde, blu, indaco e violetto) e si forma così l’arcobaleno.

Per seguire le previsioni meteo di Jesolo visita il sito www.meteoclari.it o scarica l’app.

 

TOP
JJ31

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.