JJ1_origini e sviluppo di Jesolo_ vintage_foto storica_panoramica spiaggia

Storia di una città in continua evoluzione

Da isola della laguna di Venezia a capitale internazionale del turismo. Jesolo vanta una lunga storia che parte dal periodo degli antichi romani, quanto era chiamata con il nome di Equilium, ossia “città dei cavalli”. Nel tempo la località acquistò poi il nome di Cavazuccherina (XVI secolo) e infine l’attuale Jesolo: era il 18 agosto 1930 con Decreto del Re Vittorio Emanuele. Nella parte del centro storico (Jesolo Paese) ci sono ancora numerose testimonianze delle varie epoche passate: l’attuale biblioteca comunale, un tempo Palazzo Municipale, il sito archeologico delle Antiche Mura e la chiesa di San Giovanni Battista, solo per fare qualche esempio. Un’area, quella a ridosso del lido, tutta da scoprire. Poi, attorno agli anni ‘30, arrivano i primi alberghi e di conseguenza la crescita turistica che si avvale di una conformazione geografica strepitosa, tra mare e laguna. Nel 1961 le strutture alberghiere sono già 279 con oltre 800mila presenze, vent’anni dopo, nel 1981, superano quota 5milioni. Tra i periodi più difficili quello dell’alluvione del 1966, con aree interamente sommerse come quella di piazza Milano. Ma l’ascesa è inarrestabile e la città acquista sempre più appeal. La svolta, dopo il boom economico, arriva nel 1994 con il Masterplan di Kenzo Tange, che cambia il volto della città con nuove piazze e realizzazioni architettoniche. Oggi Jesolo conta 26mila residenti e più di 84mila posti letto: nei giorni centrali della stagione estiva tocca punte di circa 500mila persone. Una meta in continua evoluzione, che progetta il futuro senza dimenticarsi del suo passato. 

Jesolo in numeri: nel 2017 quasi 6milioni di presenze turistiche e punte del 90% nell’occupazione alberghiera

Sulla base delle rilevazioni di H-Benchmark, da gennaio a luglio si è registrato un aumento di occupazione delle camere pari al 4,4%. In tutto questo ha giocato un ruolo importante il mese di giugno, quando si è visto un aumento di quasi 11 punti percentuali rispetto al 2016. Bene anche aprile con un più 8% e marzo con un più 3% circa di occupazione alberghiera. E i mesi di agosto e settembre sono stati in linea con questi aumenti. Un agosto eccezionale, quello del 2017, e anche per quanto riguarda i primi quindici giorni di settembre, ci sono state punte anche del 90% di occupazione. Jesolo, con poco meno di 6 milioni di presenze turistiche e 360 alberghi, qualcosa come 10 mila appartamenti, 2000 attività commerciali lungo un litorale di 15 chilometri ha i numeri per battere ogni concorrenza italiana ed estera.

TOP
Jesolo journal Aprile 2022

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.