JJ20_piste ciclabili_jesolo

Viaggio tra campagna e case coloniche

di Alessio Conforti

Se pensate a un’uscita fuori porta diversa dal solito, l’itinerario che abbiamo scelto in questo numero di Jesolo Journal potrebbe davvero fare al caso vostro. La partenza è dallo stadio “Antiche Mura” di Jesolo Paese e il percorso sfrutta la lunga pista ciclabile di via Pirami: una distesa che costeggia la nota arteria utilizzata ogni giorno dalle auto e che conduce dritto all’omonima frazione jesolana. 

Giunti alla rotonda dominata dallo storica chiesetta locale, le opportunità sono due, anzi tre. La prima è virare a sinistra raggiungendo la frazione di Passarella di Sotto, attraverso via Tram, eventualmente puntando alla vicina San Donà di Piave. La seconda opzione è quella di girare a destra e poi subito a sinistra, pedalando su via Canalcalmo e raggiungendo il fiume Piave, anticipato (alla vostra destra) dalla vecchia chiesa di San Giovanni Battista Decollato. 

La terza possibilità, che è quella che vi suggeriamo, consiste nell’ammirare una zona di aperta campagna assolutamente incontaminata e lontana da ogni rumore urbano. Sempre prendendo a riferimento la rotondina di Ca’Pirami, infatti, imboccate via San Marco (la terza uscita per capirsi) e proseguite fino alla svolta per via dei Moreri, che troverete alla vostra destra. Entrati in questa arteria, sarete nel bel mezzo di un paesaggio rurale incontaminato, immerso nella campagna, caratterizzato da un fondo sterrato. Una caratteristica, è bene dirlo, da tenere ben presente soprattutto in considerazione del mezzo a due ruote che avete in dotazione. 

Con il vento che vi accarezza il viso, potrete ammirare alla vostra sinistra le splendide e misteriose case coloniche, un tempo punto di riferimento per i lavori agresti. 

Arrivati a un bivio, rimanete ancora a destra su via dei Moreri prendendo poi la prima traversa che trovate a sinistra, ossia via Pantiera. Il viaggio termina con l’arrivo in via Piave Nuovo, strada che costeggia il fiume Sacro alla Patria e che consente di tornare a Ca Pirami svoltando in via Canalcamo. Un tour molto semplice, senza particolari difficoltà, con una durata di un’ora circa andando a una velocità non particolarmente sostenuta. Che aspettate? Fuori le bici e armate i caschetti: la scoperta del territorio ha un inizio ma non ha mai una fine!

TOP
Jesolo journal Aprile 2022

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.