JJ10_jesolo_come eravamo e come siamo_foto storiche_festa_dell uva e frutta_1967_1

Tradizione che incanta le strade di Jesolo

di Alessio Conforti

Accanto ai carri allegorici c’è un tripudio di allegria e spensieratezza, in una storia che si replica da decenni, sempre con lo stesso entusiasmo. A Jesolo il periodo della vendemmia coincide con l’immancabile Festa dell’Uva, appuntamento celebrato con una lunga sfilata di carri allegorici, accompagnata da musica, canti e balli. Succedeva così un tempo, succede così oggi. Perché così eravamo e così siamo. 

L’evento celebra il tipico frutto di campagna, rosso e bianco, ma anche le produzioni vinicole locali. Alla fine degli anni ‘60 via Bafile accoglieva una distesa di turisti incantati da maschere di ogni colore e tipologia. Da piazza Mazzini a piazza Marconi, sopra ai carri c’erano musicisti con chitarre e microfoni, pronti ad allietare il corteo con i migliori brani dell’epoca. I partecipanti ricevevano uva a volontà e per gli adulti vi era l’immancabile bicchiere di vino, alzato al cielo in segno di riconoscenza. 

Allo stesso modo la festa si ripropone ai giorni nostri, con la consueta carica di energia e con il coinvolgimento di più zone della città, non solo quelle centrali. Quest’anno l’appuntamento è in programma sabato 7 e domenica 8 settembre con tante novità non solo per il turista che vive quest’ultima parte di stagione ma anche per i residenti del posto, che attendono quel week-end con trepidazione. 

Per un’estate che passa e un autunno che bussa alla porta. Proprio come accadeva ieri. Proprio come accade oggi.

TOP
Jesolo journal Aprile 2022

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.