JJ26_VINTAGE_PIAZZA TRIESTE

Un viaggio tra le agorà di Jesolo: piazza Trieste

di Giovanni Cagnassi

Jesolo Journal riparte da una suggestiva panoramica: focalizzare, numero dopo numero, la storia e le peculiarità delle numerose agorà cittadine. Punti di riferimento imprescindibili in una città che, almeno nella sua parte turistica, si estende per una lunghezza di circa 15 chilometri. E per questa sua morfologia ha proprio nelle piazze i punti sui quali orientarsi. 

Partiamo da piazza Trieste, nella zona centrale del lido. Con la sua grande chiesa di Santa Maria Ausiliatrice e il parcheggio è diventata una delle piazze emergenti, quest’anno piazza ospitante del famoso presepe di sabbia “Sand Nativity”. Negli anni ‘60, quando si è sviluppata, non era poi molto diversa da oggi, con le aiuole a delimitare la zona parcheggi abbastanza capiente e le prime attività commerciali e pubblici esercizi fioriti nel suo perimetro. Le parrocchie del Lido di Jesolo hanno del resto una storia a sé.Hanno contribuito non poco allo sviluppo urbanistico della fascia litoranea dal Faro a Ca’ Gamba. 

Nel 1954, il Patriarca Roncalli istituì le curazie autonome di Santa Maria Ausiliatrice, 1 marzo, e del Sacro Cuore di Gesù al Lido dei Lombardi, il 9 dello stesso mese, ovvero territori con chiese proprie. Precedentemente, le chiese al lido erano costruzioni improvvisate, dove i cappellani arrivavano dal Paese a celebrare le messe. Fino alla data del novembre del 1954, quando lo stesso cardinale Roncalli, il giorno della Madonna delle Salute, eresse la parrocchia di Santa Maria Ausiliatrice, nominando parroci con residenza stabile. La piazza si è sviluppata così davanti alla grande chiesa con la scalinata imponente. Oggi è luogo di ritrovo per i suoi bar e caffetterie, la libreria, le attività commerciali e banche che negli anni si sono insediate con successo, animando questo tratto del lido che è considerato tra quelli emergenti e con potenzialità ancora inespresse. La circostanza che sia stata scelta quale piazza per Sand Nativity dimostra l’importanza crescente di questa piazza di Jesolo che è stata interessata da un recente intervento di riqualificazione senza snaturarne il disegno originario e sistemando parcheggi e viabilità, con aiuole ritoccate a favore dei parcheggi, ma conservando l’immagine di piazza vivace e operosa che ha guadagnato anche tanti nuovi residenti grazie alla sua posizione strategica. 

TOP
JJ31

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.