JJ32_workout

di Riccardo Zambon | Dottore in Scienze dello Sport e della Prestazione Fisica 

Le feste di Natale sono senza dubbio uno dei momenti più rilassanti e magici dell’anno: maratone di serie TV sotto le coperte, grandi pranzi e cene con i parenti e il meritato riposo che vi spetta. Ma che cosa accomuna tutte queste fantastiche attività? La sedentarietà! In questi giorni di riposo, infatti, si corre il rischio di rinunciare completamente al movimento e farsi sovrastare dalla pigrizia, incorrendo in dolori fisici dovuti proprio alla poca attività fisica e alle posizioni scorrette di seduta o riposo. È importante quindi dedicare una manciata di minuti della propria giornata alla cura del corpo, attraverso esercizi in grado riattivare e tonificare quei muscoli così fondamentali per il benessere quotidiano.

JJ32_esercizio 1

TIPO HARD

STEP ESPLOSIVO

L’esplosività e la stabilità degli arti inferiori è fondamentale per chi desidera praticare attività ad un certo livello e con una certa intensità. Come tutte le cose, anche la prestazione fisica va costruita partendo dalle fondamenta, con gesti basilari ma di grande importanza. Per la proposta di questo Natale avrete bisogno solamente di un piano d’appoggio rialzato e stabile, come può essere una panca, un muretto o un gradino. Partendo da terra, poggiate il piede sinistro sul rialzo come se doveste salire su di esso; da questa posizione spingete con tutta la vostra forza il rialzo sotto di voi con il piede sinistro: dovete eseguire il balzo più elevato di cui siete capaci, senza ricorrere all’aiuto del piede destro che poggia a terra. Atterrate sul rialzo con entrambi i piedi, in pieno controllo e ammortizzando l’urto piegando le ginocchia.

JJ32_esercizio 2

TIPO SOFT

SALITA SU GRADINO

Un gesto di una banalità disarmante, ma siete sicuri di eseguirlo ogni giorno nella maniera corretta e sicura per le vostre articolazioni? Bene, questo esercizio vi aiuterà a migliorarne la tecnica e a stabilizzarne il movimento. La posizione di partenza è la medesima della versione “hard”: piede sinistro in appoggio su un piano rialzato e piede destro a terra. Partite spingendo il rialzo sotto il vostro piede e senza aiutarvi con il piede a terra, la gamba che sta lavorando è la sinistra in questo caso. Ponete grande attenzione alla fase finale del movimento: una volta superato il rialzo con la gamba posteriore in scarico, mantenete l’equilibrio sull’altra gamba per qualche secondo, avendo cura di non “ondeggiare” con il ginocchio sinistro: questo vi permetterà di contrarre i muscoli stabilizzatori necessari e di proteggervi da future problematiche alla schiena o alle anche.

Senza titolo-1

Pubblicato da: Redazione il 6/12/2022

TOP
FOTO SITO COPERTINA_JJ32

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.