JJ30_work out

di Riccardo Zambon | Dottore in Scienze dello Sport e della Prestazione Fisica 

“La nostra natura è il movimento; il riposo completo è la morte.”

(Blaise Pascal)

Si pensa sempre alla schiena come una struttura fragile da “imbalsamare” al fine di proteggerla da possibili danni. Se questo è senz’altro vero per la parte lombare, che deve essere supportata da un addome solido, diverso è il caso della parte toracica: questa infatti deve essere libera e capace di ruotare e flettersi al meglio, per proteggere la solidità che, al pari della zona lombare, dovrebbero avere le scapole. 

JJ30_work out 1

TIPO HARD

TRAZIONI ORIZZONTALI

Sembra incredibile, ma potete rinforzare la vostra schiena solamente utilizzando un tavolo. Ponetevi sotto al tavolo a pancia in su, con gli occhi all’altezza del bordo del lato lungo. Allungate le mani afferrando il tavolo come a volervi alzare da terra. A questo punto con la forza delle braccia e della schiena avvicinate il petto al tavolo, mantenendo allineato il corpo, dai piedi alla testa. Tenete la posizione per due o tre secondi e infine rilasciate lentamente, tornando alla posizione di partenza.

l’impegno che vi richiederà l’esercizio.

JJ30_work out 2

TIPO SOFT

ROTAZIONE TORACICA

Per voi che avete scelto la variante “soft”, un pratico e semplice esercizio da inserire nella vostra routine quotidiana del benessere. Dalla posizione di quadrupedia (a gattoni) sedetevi sui talloni; con il braccio destro passate sotto al torace e sotto l’ascella sinistra, allungando il braccio più che potete senza modificare l’allineamento della colonna. Arrivati al limite tornate indietro ed estendete il braccio sopra di voi, in modo che arrivi ad essere perpendicolare al terreno, seguendo il braccio con lo sguardo. Tornate alla posizione di partenza.

TOP
Jesolo journal Aprile 2022

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.