jj32_antichi_jesolani

Lo studio alle “Antiche Mura”

Gli stili di vita dei primi jesolani riportati alla luce grazie ai reperti del sito archeologico delle “Antiche Mura”. Prosegue l’attività del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari Venezia, coordinato dal professor Sauro Gelichi, nell’area del monastero di San Mauro. Le attuali ricerche, avviate nel 2018, su quella che doveva essere una sorta di barena emergente da un paesaggio lagunare alle foci del Piave Vecchia, hanno messo in luce una sequenza insediativa che dal VI secolo arriva fino al XIII-XIV. Da un paio di anni le indagini sono state principalmente indirizzate all’esplorazione delle fasi cimiteriali collegate ad un complesso ecclesiastico. I motivi che hanno spinto verso una specifica focalizzazione della ricerca sono dovuti al fatto che il cimitero appariva ricco di sepolture, distribuite in un arco cronologico esteso e riferibile a gruppi familiari. Il campione umano acquisito è molto ricco: 115 tombe per un totale di circa 150 individui, rinvenuti in un’area di poco più di 150 mq. Ecco l’esito della ricerca. Attraverso questo campione, infatti, è già possibile mettere a fuoco le strategie familiari legate alla ritualità funeraria (dove si veniva sepolti, come si veniva sepolti), le malattie, la composizione della dieta alimentare, la mobilità e la violenza. Tutti questi dati descrivono dunque comportamenti, attitudini e caratteristiche di una delle comunità lagunari nel lungo periodo: in sostanza cominciano a rivelarci molto dei primi veneziani. E scusate se è poco.

Senza titolo-1

Pubblicato da: Redazione il 6/12/2022

TOP
FOTO SITO COPERTINA_JJ32

>> Sfoglia l’ultimo numero!

Clicca sulla copertina
e scopri tutto ciò che c’è di bello
a Jesolo e nelle vicinanze.